No Ads!
LIQUIDI E SIGARETTE ELETTRONICHE PDF Stampa E-mail

LIQUIDI E SIGARETTE ELETTRONICHE

 

17-06-2013    ore  09:22:07

E' ormai tempo delle sigarette elettroniche.. siamo diventati bionici anche nel fumo. certamente si tratta di un nuovo inizio, ricordo ancora i racconti di mio nonno, quando tornato dalla guerra in africa e nella povertà del momento.. si relaizzava le sigarette a mano.. con carta che era gia' stata usata per avvolgere le cose (quelle poche cose che si riuscivano a comprare), con un po di tabacco e... si fumava cosi.. fino all'ultimo.. tenendoil piu' possibile il pezzettino finale per non sprecarlo, o magari riciclare quella avanzata che non si riusciva a fumare in un'altra sigaretta.

Certo tempi lontani.. qualche fumatore che ha qualche anno in piu' di me se li ricorda..niente era gratis.. dovevi guadagnarti tutto.

Ma direi che la sigaretta elettronica e in particolare i liquidi che sono stati estratti o creati.. per togliere al fumo tradizionale, una parte della nocività dovuta dalla combustione, sono figli del progresso, del tempi attuali. Si è studiato il modo di mantenere il.. vizio.. o magari solo una dipendenza psicologica, togliendo la parte più pericolosa al fumatore.

Certo.. con le e-cigar, o come si chiamano, è difficile pensare ai vecchi fumatori che fumavano le Sax, o le Nazionali senza filtro e arrivavano a tenerle con la punta delle dita, ancora si vede qualche vecchietto in giro con le punte delle dita marroni, bruciate dalla sigaretta e macchiate dal tabacco, o magari anche con una parte dei baffi ormai cotti e macchiati dalla sigaretta.

Ma il progresso chiede altro, chiede il mancato rispetto verso il prossimo. Dove una volta, le persone avevano rispetto e si alzavano davanti ad una donna, o cedevano il posto ad una persona anziana sul bus, o ancora davano del voi ai genitori, oggi il progresso.. invece di fare un passo indietro quando occorre, crea un prodotto che puo' essere usato.. SEMPRE.. in ogni luogo ed in ogni situazione.

Probabilmente , anzi, sicuramente non fa male, specialmente se si ha l'accortezza di acquistare italiano o magari da aziende anche straniere certe e consolidate, che non usano sotterfugi per ampliare i propri guadagni usando "schifezze" nei liquidi, ma il dubbio, o il rischio, che, togliendo la tossicità al prodotto, alla sigaretta ormai diventata elettronica, si avvicinino piu' giovani, una nuova relatà tranquillizzata dalla tecnologia circa il rischio da fumo.

Una cosa comunque è certa, gli ex-fumatori, ormai divenuti "svapatori" e buongustai dei degli "e-liquid" sono sempre di piu'..

la tecnologoia gli permette di scegliere la dose di nicotina da inalare..anzi.. svapare, mentre è impossibile capirlo con il fumo tradizionale. Almeno in questo la tecnologia aiuta a capire e.. gestire meglio l'assunzione della nicotina.

A. Castellani

 
Copyright © 2005 - | italiain

facebook